Home » In Evidenza » PISTE CICLABILI CON “CORONA VERDE”

Grazie ai fondi dell’Unione Europea, regione Piemonte e della provincia di Torino  il nuovo percorso ciclo pedonale molto frequentato, chiamato Corona Verde Stura http://coronaverdestura.it/  che attraversa i comuni che hanno partecipato all’opera e cioè Ciriè, Nole, Villanova, Mathi, Cafasse e Robassomero che  si sviluppa per circa 25 km.

Non solo è previsto un’ulteriore progetto sempre di una nuova pista ciclabile denominato Star Ring promosso dalla città metropolitana ( ex provincia di Torino) dove prevede un anello di 50 km per collegare Lanzo a Venaria Reale. Sempre di più molti  enti locali investono sulla mobilità sostenibile a misura dei ciclisti e pedoni.

Inoltre  i 15 progetti della rete ecologica della Corona verde sono stati scelti dalla Regione e sono stati immediatamente cantierabili per creare una grande “rete ecologica” di oltre 90 km che connetterà la cosiddetta “Corona verde”, ovvero le risorse naturalistiche dei parchi metropolitani e il sistema storico-culturale delle Residenze reali (Reggia di Venaria Reale, Villa della Regina, Castello di Moncalieri, Castello di Rivoli, Palazzina di Caccia di Stupinigi, Castello del Valentino). L’ambizione è di realizzare entro il 2015 un sistema di piste ciclabili, ciclostrade, greenways, strade rurali, aree attrezzate e percorsi pedonali.

Qui troverete tutti gli aggiornamenti http://www.regione.piemonte.it/ambiente/coronaverde/cosa.htm

Itinerario  Corona Verde “Delizie”  http://www.regione.piemonte.it/ambiente/coronaverde/dwd/corona_delizie_bicicletta.pdf

Ulteriori  progetti della regione piemonte  sono l’ elaborato dal Politecnico di Milano denominato “Vento”, una ciclostrada di 679 che da Torino porta a Venezia, seguendo il tracciato del fiume Po, in conformità al progetto più ampio denominato “Ciclovia del fiume Po”, si sta provvedendo a definire tutte le azioni necessarie per la sua realizzazione più  intende rafforzare la cooperazione internazionale per dare continuità alla rete ciclabile denominata Eurovelo ed in particolare la connessione dei grandi corridoi lungo i fiumi, con un’azione pilota relativa al tracciato di Vento.

dgr_01903_990_27072015

Le 15 proposte hanno  visto una cabina tecnica di regia esaminarne 60, sono state finanziate con 10 milioni di euro del Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013 e riguarderanno sei ambiti territoriali: Nichelino (che riceverà il 53% delle risorse), Settimo (19%) Venaria (14%), Rivoli (10%), Torino (2%) e Chieri (2%).

I progetti, molti di valenza sovraterritoriale hanno coinvolto fino a sei soggetti istituzionali, riguardano 27 Comuni (Avigliana, Beinasco, Borgaro, Bruino, Buttigliera Alta, Cafasse, Candiolo, Castiglione T.se, Collegno, La Cassa, Moncalieri, Nichelino, None, Orbassano, Pianezza, Piossasco, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Sangano, Settimo, Torino, Trana, Vallo T.se, Varisella, Venaria Reale, Volvera) e sono stati  realizzati grazie ad intese ed accordi che i Comuni, la Provincia di Torino e i parchi interessati hanno definito al fine di garantirne un’assidua e continua cooperazione sull’intera scala territoriale metropolitana.

In questo link troverà gli itinerari ciclabili nella provincia di Torino :

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/mobilita-sostenibile/progetti-mobilita/itinerari-ciclabili

In questo documento  troverete il protocollo d’intesa tra la Regione Piemonte, città metropolitana di Torino e i comuni partecipanti, si evidenzia a pagina 19 la mancata firma  delle pochissime realtà locali.

http://www.regione.piemonte.it/ambiente/coronaverde/documentazione.htm

 

 

Inoltre a questo indirizzo troverete l’aggiornamento costante su questo bel progetto di mobilità sostenibile finanziato anche dall’Unione Europea :

 

http://www.regione.piemonte.it/ambiente/coronaverde/

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>