Home » Segnalazioni » Sicurezza scuola Andersen e Rodari e della piscina comunale.

Si parla tanto di sicurezza degli edifici soprattutto delle scuole ma poi …………………………

Eccone due esempi di Insicurezza …………………

Domanda spontanea : ma chi dovrebbe vigilare e chi svolge il ruolo di  datore di lavoro e di Rspp cosa fa??  Si aspetta IRRESPONSABILMENTE che succeda qualcosa di irreparabile  come alla scuola Darwin??

Ecco cosa dice in merito alla sicureza degli edifici scolastici un esperto del settore il procuratore di Torino Raffaele Guariniello ( Fonte : Punto Sicuro ) ad una domanda precisa  :

Come affrontarla in mancanza di risorse? Si è fatto abbastanza in Italia? Cosa si potrebbe fare?
Secondo Guariniello è vero che la mancanza di risorse è un dato di fatto, ma tale mancanza “non può diventare una giustificazione di accettazione passiva del rischio. Non si può accettare il fatto che un controsoffitto rischi di cadere su dei ragazzi dicendo che non c’erano le risorse economiche per metterlo a posto. Se ci sono situazioni di rischio di quel tipo bisogna provvedere in altro modo”.

Ecco le due segnalazioni :

 

Buongiorno volevo segnalare le precarie condizioni strutturali in cui riversano le scuola RODARI e ANDERSEN nonché la piscina comunale.

In particolare volevo far rilevare che i muri della piscina sono fatiscenti, pericolanti dove addirittura si possono notare muri che cadono a terra facendo fuoriuscire i tondini di ferro del cemento armato che risultano peraltro arrugginiti, cosa che mi fa dubitare della solidità del cemento armato. Portando mia figlia in piscina mi sono accorto che quando piove vi è uno stillicidio di acqua dalle cassette di derivazioni della corrente elettrica nonché dal soffitto che va così a formare delle pozzanghere sul pavimento….DA NON CREDERE!!!!!, io che vengo da Borgaro e sono abituato ad una piscina bella, nuova e sicura, almeno alla vista. Per questo numerose famiglie si recano a Borgaro per andare in piscina, portando a fare corsi di nuoto anche i loro bambini.

Sono venuto a sapere da genitori che quando piove sul tetto della scuola RODARI, che tra l’altro fa parte della stessa struttura della scuola ANDERSEN e della piscina, si formano non delle pozzanghere ma dei “laghi” di acqua sul tetto, che per di più è un tetto piano e non spiovente come se vivessimo in una zona geografica dove piove pochissimo durante l’anno, che provoca gravi e grandi infiltrazioni nelle aule dei bambini….DA NON CREDERE!!!!!!

Quello che chiedo è che tramite la vostra associazione si possa far effettuare dei sopralluoghi da parte dell’ASL e autorità competenti che valutino l’effettiva sicurezza di tutto l’edificio per verificare l’idoneità dei locali/struttura a contenere dei bambini e gente che lavora come maestri/operatori scolastici, ecc….

Confido in un vostro intervento quanto prima al fine di addivenire ad una soluzione o addirittura ad una nuova edificazione di scuole e piscina comunale che sia non sotto terra ma al livello della strada…..magari facendo anche una piscina esterna rendendo così un ottimo servizio per la collettività.

Grazie.

Distinti saluti.

————————————————————————————————————————————————-

Buongiorno, porto mia figlia in piscina a Caselle. Vi mando in allegato alcune foto per mostrarvi le pericolose condizioni in cui riversa la nostra ormai vecchia e decrepita piscina comunale. Non sono un esperto ma non penso ci voglia una laurea per intuire che se gocciola acqua dalle scatole di derivazione dell’impianto elettrico, se gocciola acqua dal soffitto mostrando i tondini di ferro arrugginiti del cemento armato provocando delle pozzanghere sul pavimento, se gocciola acqua dai tubi, se gli interruttori all’esterno della piscina sono rotti e  mostrano cavi elettrici scoperti, forse sarebbe meglio che qualche esperto dell’ASL, o non so quale ente competente, valuti la sicurezza strutturale del comprensorio per evitare brutte sorprese come crolli di tetti e soffitte di scuole accadute in passato.

Spero che queste lamentele/segnalazioni/foto siano di grande aiuto a chi di dovere per far prendere delle efficaci soluzioni, magari valutando anche l’ipotesi addirittura di costruire una nuova piscina, che forse costerebbe meno che riparare la vecchia, rendendo un servizio pubblico nuovo, a norma, efficiente e soddisfacente.

Grazie per l’attenzione.

Saluti

Ecco la risposta allarmante dell’Asl TO4 per chi frequenta la piscina  : 25882

Ed ecco la risposta disarmante del primo cittadino che dimostra di essere alla frutta : 201503201256

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>